NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Si saldi chi può!!!

10 Gennaio 2017

Sebbene nessuna azienda può né dovrebbe dipendere solo dalle promozioni di vendita per comunicare e aprirsi ai clienti, queste svolgono comunque un ruolo importante nella costruzione della relazione con la clientela.

Se usate come parte di una strategia di marketing integrata, le promozioni possono aiutarci ad aumentare il traffico, a rafforzare la visibilità e a favorire le vendite.

Le campagne di vendite più impattanti spesso ruotano attorno a una festività o a un evento importante, come il periodo del rientro a scuola o il Natale.

Per fare degli esempi pratici le campagne nel non food più importanti sono:

  • Fiera del bianco
  • Giardinaggio
  • Estate
  • Scuola
  • Natale
  • Saldi fine stagione

Queste campagne vanno programmate sia in termini di ordini dei prodotti sia dello spazio a terra. Visti i volumi che sviluppano e lo spazio di cui hanno bisogno, non possono essere certo lasciati all’improvvisazione. 

Gli ordini della merce soprattutto nel non food, vengono programmati con 6 mesi di anticipo rispetto alla partenza dell’evento.

Vediamo insieme sinteticamente quali sono le attività principali per uno Store Manager per arrivare preparato:

  • conservare lo storico degli anni precedenti
  • coinvolgere il personale interno, sia i capi reparto sia gli addetti
  • farsi dare dal proprio ufficio di sede le tendenze previste

Infine c’è un altro aspetto da non dimenticare: spesso sono pochi articoli a fare davvero la differenza. Come ci insegna la legge di Pareto il 20% delle referenze sviluppano di solito l’80% del fatturato, perciò è fondamentale saper individuare insieme alla sede quali saranno questi articoli particolarmente “caldi”, prevederne un trend di vendita, promuoverli adeguatamente sia nel materiale promozionale al cliente (il famoso “volantino promo”) sia con indicazioni sul punto vendita e infine programmare lo spazio adeguato sia in magazzino sia quando si rivede il layout del negozio.

Queste azioni preventive ci permetteranno di non essere sommersi da merce che non si vende o di non sapere quando arrivi la consegna.

Le campagne promozionali possono essere una vera e propria “trappola per la nostra immagine e la carriera professionale se mal gestite a livello di comunicazione tra lo staff e la dirigenza. " E’ perfettamente inutile infatti avere tutto in testa se poi la nostra squadra non sa come deve muoversi in particolari situazioni!"

 

Autore: Marcello Caracausi

Pluriennale esperienza nel mondo del Retail da Responsabile PdV a Responsabile Commerciale, profondo conoscitore delle logiche commerciali e attuatore delle campagne promozionali. Ha seguito inoltre importanti progetti di cambio Insegna/Format e le relative riorganizzazioni.

Lascia il tuo commento

Registrati per commentare gli articoli più velocemente

Top