NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

L'esemplarità del Manager - Parte 2 di 3

13 Aprile 2017

La scorsa settimana abbiamo iniziato a parlare del ruolo del Manager, sottolineando cosa rende realmente una persona, leader indiscusso.

Se non hai avuto ancora modo di leggerlo, ti consiglio di prendere qualche minuto e dare un’occhiata a “l’esemplarità del Manager – parte 1 di 3” per restare aggiornato e comprendere meglio quanto scritto di seguito.

 

Oggi, come preannunciato la scorsa volta, cerchiamo di analizzare con maggior precisione quali sono le azioni che stanno alla base del ruolo di Manager di un’azienda, di un negozio o di qualsiasi altro ambito lavorativo.

Teniamo bene a mente che le risorse di un Manager lavoreranno e faranno del loro meglio sul campo nel momento in cui vedranno il loro superiore svolgere per primo quanto da lui richiesto (insomma, a nessuno piace trovarsi davanti persone che “predicano bene, ma razzolano male!!”)

 

Cosa rende davvero un Manager, esemplare?

 

1. PUNTUALITA’: per esigere che anche i collaboratori rispettino gli orari, il Manager deve imporre in primis a sé stesso ciò che si aspetta dagli altri; dovrebbe essere il primo ad arrivare e l’ultimo ad uscire, mostrando apertamente la sua dedizione al lavoro e, se possibile, trasmettendola alle proprie risorse. È attraverso piccole azioni e piccoli gesti (essere puntuale, comportarsi in modo etico ed umano, avere una tenuta idonea all’ambiente di lavoro in cui ci si trova) che il Manager riesce ad ottenere stima e credibilità.

 

2. COINVOLGIMENTO NEL LAVORO: com’è giusto che sia, anche il manager deve mettere del proprio nel lavoro perché essere arrivato “ai piani alti” non significa soltanto poter comandare e controllare l’andamento della situazione ma dare costantemente l’esempio partecipando sempre in prima persona all’azione. Ciò non significa che il Manager deve lavorare più degli altri, ma semplicemente deve dare un ritmo di lavoro a tutta la squadra, senza però incorrere nell’errore di non delegare agli altri i compiti; pensare che tali lavori, se svolti da sé, verrebbero portati a termine in breve tempo e nella maniera più idonea, è devastante per il Manager e la sua stessa figura.

 

3. ORGANIZZAZIONE: il Manager deve essere organizzato in maniera consona ed efficace, in modo da non trovarsi impreparato davanti ad un qualche imprevisto. Una difficoltà che potrebbe trovare è che oltre ad organizzare sé stesso, dovrebbe essere in grado di gestire le attività di tutta la sua squadra ed essere costantemente vigile nel rispettare regole e procedure aziendali.

 

4. MOTIVAZIONE: il Manager deve essere in possesso di una motivazione tale per cui le proprie risorse lo prendano d’esempio e rispettino le parole e i compiti che vengono loro affidati. Non deve permettere che la sua motivazione venga “infettata” da problematiche personali o pessimi umori perché questo atteggiamento porta il manager ad agire con malavoglia e le risorse a non vedere nel loro superiore, un leader. Quando questa motivazione non è più presente o sta scemando, le risorse lo notano e, come spinte da un’aurea negativa, portano a termine con meno impegno i lavori come se si sentissero autorizzate dall’alto o peggio, non concludono proprio il lavoro.

 

L’elenco sarebbe lungo, ma quanto scritto finora, rappresenta solo una parte dei comportamenti che un Manager dovrebbe impegnarsi a tenere, quelli basilari.

 

Nella prossima ed ultima parte, tratteremo invece delle azioni di esemplarità, sottolineando l’importanza della comunicazione che deve esserci tra Manager e risorse.

 

Autore: Matteo Pontiggia

Pluriennale esperienza con ruoli di responsabilità in multinazionali del Retail, tra cui Decathlon, Ikea e Apple. Attualmente si occupa della progettazione e dell’organizzazione di Assessment Center e percorsi formativi per figure di Sales e di Management che operano nel Commercio.

Lascia il tuo commento

Registrati per commentare gli articoli più velocemente

Top